Auguri del Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia alle maturande e ai maturandi

Auguri del Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia alle maturande e ai maturandi

Di: Maurizio Telloli

1 January 1970

Messaggio del Direttore Generale in occasione degli Esami di Stato

Sono felice di poter condividere con voi un momento significativo della vostra vita!

Si conclude, infatti, un primo percorso di crescita culturale e morale, che vi ha visto protagonisti in tutti questi anni.

La Scuola ha il compito entusiasmante di accompagnarvi verso una “maturità“ che deve essere non solo di “conoscenza”, ma principalmente di “coscienza”.

In questi anni avete vissuto amicizie, rapporti di stima e, sono certa, anche momenti di intenso coinvolgimento affettivo ed emotivo.

Sentimenti questi che, insieme a tanti volti, resteranno indelebili nel prosieguo delle vostre vite, che vi auguro lunghissime, serene e ricche di soddisfazioni.

Questo è un momento di verifica per voi stessi!

Ognuno potrà rivivere gli anni scolastici con la serenità di coscienza di aver sempre messo in campo le proprie energie, le proprie capacità e il proprio impegno.

L’esame di maturità non è la valutazione finale della vostra capacità a essere cittadini virtuosi!

La vita vi darà tante occasioni per poter dimostrare che ognuno di voi sia indispensabile per la costruzione di una Società migliore.

Non è un momento “conclusivo“ , ma è una entusiasmante partenza per il vostro futuro.

Ognuno si realizzerà nel campo che sentirà più gratificante per le proprie aspirazioni, senza mai tradire gli insegnamenti avuti, che costituiscono gli “strumenti universali” per affrontare ogni decisione da adottare.

Vivete questi giorni con estrema serietà e correttezza, ma anche con un profondo sentimento di gioia e di pienezza, essendo certi che quanto costruito in questi anni vi accompagnerà sempre, pronto a tornarvi in mente ogni volta che avrete bisogno di una spinta a proseguire.

Buon lavoro a voi e a tutte le Commissioni impegnate in questa splendida avventura.

 

Delia Campanelli